Il cocktail perduto: Fabio Bacchi e il…

fabio bacchi
0 Flares Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

fabio bacchiIl cocktail perduto è quel drink che è stato “dimenticato” per motivi che possono essere diversi tra di loro, e che in ogni caso hanno fatto in modo che il drink non abbia la visibilità che invece meriterebbe, secondo il parere del Barman di turno.

Il cocktail perduto è quel drink che non viene più richiesto, o poco reclamato, perchè passato di moda in favore di altre miscele.

In molti casi il cocktail perduto è invece meno conosciuto perchè al di fuori degli ordinari drink menù oppure non familiare ad alcuni barman.

Il cocktail perduto è anche quel drink che, seppure noto, subisce pregiudizi o appaia di difficile approccio.

Il cocktail perduto è anche, e soprattutto, un modo efficace per far conoscere quelle ricette che meriterebbero più conoscenza; per arricchire la cognizione di questi cocktail alcuni tra i più abili e noti professionisti del banco esprimono il proprio parere, donandoci un cocktail perduto.

Fabio Bacchi è indiscutibilmente uno tra i professionisti del settore più completi, e la sensazione che si prova quando si ha il piacere di parlare con lui è di aver raggiunto un punto di arrivo al quale prestare tutta l’attenzione possibile.

Fabio ha una idea molto chiara su quale possa essere, secondo il suo parere, il cocktail perduto:

alaska“Secondo me esiste un drink dimenticato che giudico molto buono, e che si presta a tante interpretazioni sul tema, che sono estremamente importanti perchè creano effervescenza ed attenzione verso un drink.

Il cocktail è l’Alaska, drink semplicissimo composto da Gin e Chartreuse gialla; è piacevole, fresco, consumabile a tutte le ore.

Solamente con l’aggiunta di Angostura diventa eccezionale, e conserva un grande fascino, adatto a qualsiasi palato.

E’ un drink che mi piacerebbe vedere più diffuso ma c’è poca conoscenza intorno ad esso.”

 

Scheda del drink

Lascio un commento

0 Flares Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×