Cocktail…le origini – ottava ipotesi

origini cocktail

origini cocktail culpepperSulle origini della parola cocktail si è molto dibattuto, citando tesi e teorie eterogenee.

La principale difficoltà nell’ipotizzare la teoria più verosimilmente vicina alla realtà è la difficolta di reperire notizie o documenti dell’epoca, dato che trattando di cocktail e di miscelazione si discute di un’arte plurisecolare.

Alcune teorie sono supportate da documenti, citazioni e leggende dei tempi, affidandosi principalmente sulla tradizione orale; altre sono semplici intuizioni o tesi basate sul “sentito dire”.

Alcune di esse sono anche di difficile comprensione o colme di confusione, fatto dovuto, oltre che dalla mancanza di un supporto scritto, anche dell’errata o approssimativa traduzione linguistica.

Una di esse si accosta ad altre toerie già menzionate, ma ha luogo in un altro luogo degli Stati Uniti d’America.

Tale teoria, o leggenda, racconta che nel diciannovesimo secolo, negli USA, il rubinetto del contenitore degli alcolici, che potremmo anche chiamare “spina”, era volgarmente ribattezzato “cock”, mentre il fondo stessa della spina era denominato “tail”.

ginQuando il Colonnello Carter, reggente della Corte di Culpepper, in Virginia, si vide servito il fondo della spina sobbalzò, versando a terra la mistura e sentenzianando stupito che da allora avrebbe sempre e solo bevuto drink di quel genere, e cioè del tipo “cock tail”.

Pare che tale mistura fosse un perfetto mix di gin, scorza di limone, bitters e zucchero.

Il drink del Colonnello Carter può certamente ambire a divenire il primo antenato del moderno cocktail.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *