Dry Martini

dry martini

Scheda completa del cocktail Dry Martini, con ingredienti, ricetta, descrizione, e curiosità del drink.

dry martiniDRY MARTINI

RICETTA DRY MARTINI

  • 2 oz | 6 cl Gin
  • 1/4 oz | 1 cl Dry Vermouth

BICCHIERE
coppa cocktail

TECNICA DI PREPARAZIONE
stir and strain

GUARNIZIONE
oliva verde

PROCEDIMENTO
Versare gli ingredienti nel mixing glass con ghiaccio mescolare e versare nel bicchiere attraverso lo strainer. Spruzzare il succo di una fetta di limone e guarnire con oliva verde.

STORIA E CURIOSITA’ DRY MARTINI

Vi sono numerose ipotesi in merito alla nascita del cocktail forse più famoso del mondo; è risaputo però che il nome del drink non è legato al famoso marchio Martini.

La tesi più plausibile racconta che il cocktail fu creato da un tale Martini di Arma di Taggia, il quale servì per primo il drink nel 1910 a New York presso il Knickerbocker Hotel in onore di John D. Rockefeller.

Secondo altri il drink fu servito ancora prima, negli Usa, nella città californiana di Martinez, oppure a New Orleans dal barman Martinez, intorno alla fine del 1800.

L’ipotesi più antica narra che il barman Jerry Thomas nel 1860 servì il primoDry Martini ad un cliente in viaggio verso la città di Martinez.

Il Dry Martini vanta numerose varianti, le più famose sono lo Sweet Martini,il Martini Perfect e il  Vesper, cocktail preferito da James Bond.

 

 

SCARICA LA SCHEDA DEL COCKTAIL

Leave a Comment