Il metal pour

metal pour

09-2Il metal pour è uno strumento di lavoro indispensabile per qualsiasi bartender ed è l’utensile sul quale si basa tutta la filosofia dell’ American Bar.

Vi sarà certamente capitato di trovare dei tappi versatori introdotti nei colli delle bottiglie all’interno degli American Bar o nei locali notturni; beccucci ricurvi del colore dell’acciaio che puntano verso l’alto.

I metal pour sono dunque degli utensili che si inseriscono nelle bottiglie degli alcolici per consentire di versare e dosare il giusto quantitativo di alcol.

 

Se utilizzati correttamente, permettono di versare una quantità molto precisa di liquido da ogni bottiglia.

 

Parti del metal pour

Il metal pour è costituito fondamentale da due parti, una in acciaio inox e cioè quella visibile che esce dalla bottiglia, ed un’altra in gomma che rimane all’interno del collo, stretta tra il vetro.

Ogni versatore è composto da quattro particolari:

  • la corona
    in acciaio inox che copre la bottiglia come fosse il tappo
  • lo sfiato
    un foro laterale posto sopra alla corona e accanto al beccuccio
  • il pour
    in acciao inox e cioè il becco ricurvo dal quale esce il liquido
  • la guarnizione
    in caucciù che serve ad incastrare il versatore nella bottiglia e impedire che si rovesci durante il versamento.

Il foro del pour ha un diametro di 0,5cm e l’estrema precisione è ottenuta mediante una lavorazione meccanica
con precisione al micron. Ciò significa che ogni foro è controllato nell’ordine dei millesimi di millimetro.

Il metal pour si inserisce nella bottiglia con il pour, o beccuccio, che guarda verso sinistra, con l’etichetta della metal pour bottiglia di fronte ai nostri occhi.

Le tre alette ricavate nella guarnizione permettono al metal pour di fare pressione sul vetro del collo della bottiglia e incastrarsi dentro ad esso.

Lo sfiato ricavato sopra alla corona permette all’aria di passare e quindi di fare in modo che il liquido, una volta ribaltata la bottiglia, esca in maniera costante.

E’ questo il motivo percui la scuola American Bar permette al barman di preparare cocktail precisi ed omogenei in modo estremamente veloce ed efficace.

La rivoluzione nel mondo del bar

Essendo il foro del pour molto preciso e di diametro universale è facile intuire che dal metal pour, se usato correttamente, verrà versato un flusso costante che può essere misurato a seconda del tempo impiegato per versare.

Mmolto più semplicemente possiamo determinare la quantità del liquido fuoriuscito conoscendo il tempo impiegato nel versare.

Questo metodo di lavoro è stato una vera rivoluzione nel mondo del bartender dato che la scuola tradizionale
ha sempre utilizzato la misurazione in grammi nella miscelazione dei cocktail.

metal pour mirko barmanSi consiglia saltuariamente di procedere alla manutenzione dei metal pour lavando la parte in acciaio con acqua calda e quella in caucciù, con acqua che non superi i 40 gradi.

E’ inoltre necessario, di tanto in tanto, verificare la presa delle alette sulla bottiglia verificando che esse non si siano flesse.

Se ciò dovesse accadere è sufficente riportarle nella posizione originaria con un semplice e ripetuto “massaggio” applicato con le dita.

 

Diffidate inoltre di quei versatori in plastica, generalmente colorati, dalle forme più insensate,ottimi se l’intento sia quello di versare alcolici in giro per il banco.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *