MiTo, il Milano Torino

Il Milano Torino

Il MiTo, come viene a volte il Milano Torino, è un cocktail storico e di grande importanza nel mondo della miscelazione. Oltre ad essere stato un drink che ha accompagnato le abitudini degli italiani per tutto il ‘900, dalla sua ricetta sono derivati cocktail che sono la storia della miscelazione moderna.

Il nome indica la provenienza dei due prodotti alcolici che in miscelazione compongono il cocktail: il vermouth di Torino e il bitter di Milano. Non a caso le due città italiane sono ancora oggi come tra le più importanti e innovative nel mondo della miscelazione internazionale.

Il drink è tanto semplice quanto equilibrato e in perfetta armonia. Viene servito sia con ghiaccio che senza: si ricorda che tra l’800 e il ‘900 la refrigerazione e il ghiaccio non erano consuetudine di tutti i locali.

Provare un Milano Torino a diverse temperature può essere un’esperienza interessante e un buon esperimento per affinare i sensi. Vermouth e bitter hanno ricette complesse che includono molte erbe, spezie, odori e frutti. A temperature molto basse vengono accentuate le note dolci, a temperature meno rigide le speziature.

 

carpano-vermouth

La ricetta del Milano Torino

Il Milano Torino è un drink composto da vermouth e bitter in parti uguali. La ricetta tradizionale suggerisce l’uso di vermouth Punt e Mes e di Bitter Campari, ma molti provano altri vermouth e bitter nella composizione del drink.

Il bicchiere consigliato è un old fashioned: in alcuni locali si vede versare il cocktail in coppa cocktail o tumbler basso, quest’ultimo più di frequente. Il ghiaccio è largamente utilizzato, chi desidera realizzare il drink nella maniera classica non inserisce il ghiaccio. La fetta di arancio guarnisce il cocktail.

Le dosi delle varie ricette variano molto: l’importante è mantenere le quantità uguali tra vermouth e bitter. Questa la nostra ricetta preferita:1

  • 1 1/2 oz | 4,5 cl vermouth Punt e Mes
  • 1 1/2 oz | 4,5 cl Bitter Campari

Preparazione

Versare gli ingredienti nell’old fashioned, guarnire con fetta d’arancia e servire.

I signori Carpano e Campari

La nascita del Milano Torino è indirettamente addebitata a due grandi personaggi della miscelazione e liquoristica mondiali: Benedetto Carpano e Gaspare Campari.

Benedetto Carpano nel 1786 realizza a Torino la ricetta di un vino aromatizzato con foglie, fiori, radici, scorze e succhi; nasce il vermouth. Il vermouth Carpano si diffonde ben presto a Torino, assumendo il nome di Punt e Mes nella versione di Benedetto Carpano.

Nel 1862 Gaspare Campari apre a Milano il Caffè Campari, nel quale viene servito un aperitivo a base di una sua ricetta elaborata grazie alle precedenti esperienze a Torino e Novara del celebre liquorista. Il Bitter Campari diventa presto l’aperitivo di Milano, e nel corso dei decenni conquisterà prima l’Italia e poi il mondo.

Grazie alle intuizioni di questi due grandi personaggi verrà elaborato il Milano Torino, antesignano dei grandi cocktail italiani.

punt-e-mes-bitter-campari

Punt e Mes, Vermuttino e Campari con Soda

Il Milano Torino è la perfetta combinazione di vermouth e bitter: prima della creazione del drink il rito dell’aperitivo veniva consumato in maniera più semplice.

Il Punt e Mes venne servito per la prima volta nella Bottega Carpano a Torino su richiesta di un cliente, che richiese una dose di Carpano con l’aggiunta di mezza dose di China: nasce il Punt e Mes (Punto e Mezzo). Nella stessa Torino è di moda anche il Vermuttino, un bicchiere di vermouth con una splash di soda.

A Milano il Campari con Soda è invece il punto di forza del Caffè Campari, l’aperitivo più bevuto in tutta la città. E’ probabile che il primo Milano Torino venga servito proprio al Caffè Campari.

Vermouth di Torino

Il vermouth è la pare torinese del cocktail, uno dei prodotti tipici del capoluogo piemontese. Una grande varietà di vermouth viene prodotta secondo la tradizione torinese, anche al di fuori della città. Se Carpano e Punt e Mes rappresentano i vermouth più tradizionali altri marchi producono ottimi prodotti: Calissano, Cocchi, Del Professore, Martini (anche se la versione classica del Martini Rosso non è tecnicamente catalogabile come vermouth).

Bitter di Milano

Il Bitter rappresenta la Milano del MiTo. La versione di Campari risulta inarrivabile, almeno nell’immaginario collettivo. Il Bitter Campari ha acquisito una fama talmente popolare da essere considerato un prodotto a se. Ci sono altre versioni di bitter molto apprezzate: Martini, Barbieri, Rossi, Carlo ALberto, Del Professore e molti altri.

milano-torino-cocktail

Influenza del MiTo nella miscelazione

Il Milano Torino ha avuto un’influenza paragonabile a nessun altro drink nella storia delle miscelazione. Da esso discendono l’Americano, il Negroni, il Negroni Sbagliato e le conseguenti versioni di questi drink.

Lascia un commento