Dal mojito alla caipirinha, i 5 cocktail pestati più bevuti

mojito caipirinha

mojitoI cocktail pestati sono i drink tra i più richiesti in assoluto nel locali, specialmente quando le giornate diventano più lunghe e l’estate si avvicina, evocando scenari che rimandono le menti a serate di divertimento in cui i drink fanno parte della “festa”.

I cocktail pestati hanno la caratteristica principale di essere preparati tramite il muddler, con cui vengono per l’appunto pestati alcuni ingredienti fondamentali che possono essere zucchero di canna, menta, lime e soprattutto il ghiaccio.

Tra i cocktail pestati più famosi e più richiesti fanno sicuramente parte il mojito e la caipirihna, entrambi cocktail facenti parte della lista ufficiale dei cocktail IBA, classificati nella sezione contemporary classics e ampiamente apprezzati dalla maggior parte della clientela.

 

Oltre a mojito e caipirihna ha una buona richiesta il mint julep, anch’esso ufficialmente riconosciuto nella lista dei 77 cocktail IBA nella sezione contemporary classics, ed alcuni varianti molto note della capirihna e cioè la capiroska, la caipirissma ed in misura minore la caipicuervo; esistono poi le numerose varianti del mojito ed alcune ricette derivate dalla caipirinha che sono però meno richieste.

E’ possibile stilare una sorta di classifica in cui i 5 cocktail pestati più richiesti vengono in questo modo ordinati:

  1. Mojito
    Il mojito è il più famoso cocktail pestato del mondo e lega la sua fama a Cuba e alla Bodeguita del Medio, mojitolo storico locale dell’Havana notoriamente frequentato da Ernest Hemingway durante i suoi soggiorni cubani; fu proprio Hemingway a renderlo famoso e a sdoganarlo dall’isola cubana.
    Il mojito viene preparato pestando un fondo composto da due cucchiai di zucchero di canna ed il succo di mezzo lime; ad essi vanno aggiunte le foglie di menta (meglio se hierba buena, una pianta centroamericana simile alla menta), il ghiaccio in cubetti, rum bianco cubano (1oz e 1/4) e a finire la soda.
  2. Caipirinha
    La caipirinha è il drink più diffuso a base di cachaca ed è una drink nazionale nel Brasile, servito anche nei ristoranti prima del pasto; è preparato pestando un fondo di zucchero di canna (2 cucchiai) e mezzo lime tagliato, a cui viene aggiunto del ghiaccio, meglio se spaccato con il pestello piuttosto che essere tritato.
    La base alcolica è fornita da 2 once di cachaca.
  3. Caipiroska
    La caipiroska è una versione molto nota della caipirinha e la ricetta è infatti identica, con la fondamentale variante della vodka al posto della cachaca, in eguale quantità; è anche conosciuta con il nome di caipivodka per via della parte alcolica utilizzata.
  4. Mint julep
    Il mint julep è un cocktail ufficiale IBA e fu creato negli Stati Uniti, tra la Virginia ed il Kentucky; è la bevanda ufficiale del famoso derby del Kentucky e durante la kermesse ne vengono serviti decine di migliaia; è preparato pestando alcune foglie di menta con un cucchiaio di zucchero e diluite in due cucchiai di acqua.
    Quando lo zucchero si è sciolto si utilizza del ghiaccio tritato e 2 once di bourbon, di cui il Kentucky è la patria riconosciuta.
  5. Caipirissima
    La caipirissima è una ulteriore variante della caipirinha in cui viene utilizzato il rum, preferibilmente bianco invece del cachaca.

caipirinha

Il consiglio è senza dubbio quello di provare, ove ce ne fosse la possibilità, i drink nel paese di cui sono simbolo; in particolar modo se aveste la possibilità di visitare Cuba fate una visita alla Bodeguita del Medio ma ricordate, il mojito migliore lo berrete negli sgangherati bar di Trinidad e Santa Clara.

Leave a Comment