Ten Always Present: i dieci drink della storia IBA

IBA: International Bartenders Association

L’IBA rappresenta un riferimento per tutti i bartender, e dal momento della sua nascita contribuisce a suggerire quelle linee guida che garantiscono il prestigio e il fascino dell’arte del bartending, unitamente a decine e decine di utilità, tra indicazioni, direzioni ecc ecc.

Il fiore all’occhiello – o la ciliegina nel bicchiere – di tutta l’attività del board IBA è la celebre Lista dei Cocktail Ufficiali IBA, bibbia profana e indispensabile guida che ogni bartender elegge come personale consigliera, una versione più statica del romanzesco Grillo Parlante. Come un bambino in età prescolare attende l’arrivo del Natale, ogni bartender attende l’arrivo della nuova Lista Ufficiale IBA, che dal 1961 sino ad oggi ha dispensato sei edizioni.

Le sei versioni della Lista IBA – mai avulse da critiche e benedizioni – riescono a fotografare i contesti storici e le direzioni della miscelazione mondiale, fornendo uno standard che rende internazionale la lingua del barman.iba-cocktail-list

thanks to : iba-world

Le liste IBA

Dal 1961 sino ad oggi si sono avvicendate sei versioni della IBA Cocktail List: nel 2020 è stata pubblicata la sesta e ultima versione, che risulta la corrente.

Le liste del 1986, 1993, 2004 e 2011 hanno fornito spunti sempre interessanti, cambiamenti necessari, attirando in alcuni casi anche polemiche, in parte condivisibili. Ad oggi la lista ufficiale IBA rimane suddivisa nelle tre categorie principali:

  • The Unforgettables
  • Contemporary Classics
  • New Era Drinks


I drink presenti – e le eccezioni del caso, versioni varianti di alcuni drink – forniscono delle linee guida che informano circa la stato di salute della miscelazione mondiale, suggerendo trend e confermando il gusto comune. Senza dubbi, la versione corrente della Lista IBA rappresenta una guida utile e realistica, realizzata con il giusto equilibrio.

Dieci drink

Nel corso degli anni l’IBA ha descritto centinaia di drink, adattandoli in alcuni casi al contesto attuale del tempo. Cocktail senza tempo e drink estemporanei hanno scritto la storia dell’IBA, succedendosi di volta in volta. Se la IBA Cocktail List fornisce uno spaccato aggiornato della miscelazione, si suppone che da – negli oltre 60 anni dalla sua prima edizione – la Lista dei Cocktail sia notevolmente cambiata, aggiornandosi al momento storico.

Se ciò è vero, una domanda sorge immediata: ci sono cocktail che hanno percorso la storia, arrivando sino a noi senza soluzione di continuità? Si, e sono dieci.

iba-world

thanks to : iba-world

The Unforgettables o Contemporary Classics? The Untouchables

Ten Always Present: sono i dieci drink eletti, i cocktail che hanno fatto la storia della miscelazione, e continuano a farla. Dieci cocktail che hanno navigato acque impervie e placidi lidi; dieci drink che, dal 1961 sino ad oggi, conservano fascino e appeal.

Tra di essi, quei cocktail storici consegnati all’immortalità, entrati di diritto nella categoria The Unforgettables; insieme ad essi, due drink sorprendenti, che mantengono la propria originalità e freschezza, tanto da essere ancora inclusi tra i Contemporay Classics.

Ecco i dieci drink Ten Always Present:

  • Alexander
  • Bloody Mary
  • Daiquiri
  • Grasshopper
  • Manhattan
  • Dry Martini
  • Paradise
  • Negroni
  • Old-Fashioned
  • Planter’s Punch

Eccezioni e dettagli

Questi drink hanno accompagnato i bartender di tutto il mondo attraverso l’evoluzione del mondo del bar, sopravvivendo a modi e manie. Con alcune doverose specificazioni:

  • Il noto Alexander compare infatti nella lista del 1993 con il nome di Brandy Alexander: sappiamo che, nella costruzione del drink, è possibile sostituire il Cognac con il Brandy, oppure con altri prodotti, per preparare le varianti ufficiali (segnalate anche sul sito di IBA).
  • Il Dry Martini è rimasto il leggendario cocktail che tutti conosciamo, nonostante alcune variazioni nella nomenclatura ufficiale: passato da Martini a Martini Dry, per divenire dal 2011 Dry Martini.
  • Il Planter’s Punch è comparso per la prima volta con il nome di Planters, indicando uno standard più che un univoco drink.

Nel corso degli anni numerosi drink hanno visto variazioni nelle ricette, adattando la propria forma al tempo. Nonostante i cambiamenti e le rivoluzioni, questi Ten Always Present rappresentano un patrimonio mondiale da proteggere e studiare.

cocktail-iba

Vuoi scoprire tutti i Cocktail IBA? Ecco il ricettario che include tutte le 416 ricette delle 6 edizioni della lista ufficiale IBA, dal 1961 ad oggi.

Lascia un commento