Cocktail…le origini – sesta ipotesi

origini cocktail

origini cocktail tavernaIn merito all’origine della parola Cocktail si è molto discusso, arrivando a proporre ogni genere di teoria, alcune delle quali all’apparenza degne di particolare attenzione.

Sino a questo momento sono state prese in considerazione prevalentemente delle ipotesi che abbiano avuto luogo negli Stati Uniti, e certamente in paesi di lingua inglese.

L’origine della parola Cocktail sembra proprio abbia origini anglofone, anche se esistono delle ipotesi che rimandano ad altri idiomi, successivamente adattati all’inglese.

Una teoria piuttosto accreditata indica nelle taverne americane il luogo di nascita del termine Cocktail.

I proprietari dei locali dell’epoca (più o meno imprecisata ma databile grossolanamente tra il diciannovesimo ed il  ventesimo secolo) ed i bartender delle taverne americane solevano non sprecare nulla, tanto più la materia principale che fornivano ai clienti: le bevande alcoliche.

origini cocktail barile rubinettoPer questo motivo avevano l’abitudine di unire i fondi dei barili di alcolici oramai svuotati, chiamati tradizionalmente “tailings“, tra di loro, vendendo gli elisir prodotti a prezzi stracciati, e quindi molto richiesti dalla fauna umana che frequentava taverne e bettole.

Il rubinetto del barile (in inglese “spigot”), data la forma acuminata, veniva volgarmente denominato “cock“,e l’unione dei due termini popolari fece in modo che gli avventori richiedessero i famosi “cock tailing”, più brevemente “cock tail”.

Per questo motivo la parola Cocktail prese piede in maniera molto veloce, tanto da divenire il termine ufficiale delle bevade miscelate.

L’ipotesi risulta fondata, anche se alcuni dubbi in merito rimangono.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *